ArtStyle

IMPERMANENTE 19

LE ALI DELLA LIBERTA’

Tommaso BELFIORI

LE ALI DELLA LIBERTÀ

opere di
Tommaso BELFIORI

introduzione di
Giovanna BRENCI

20.01.2016 – 27.03.2016


TOMMASO BELFIORI – BIOGRAFIA

Tommaso Belfiori nasce a Perugia nel 1990.
Si appassiona alla fotografia già da piccolo grazie ad un inspiegabile amore verso la natura e gli animali, specie per i volatili. Frequenta diversi corsi di fotografia naturalistica per apprenderne le tecniche e le infinite possibilità di creazione artistica. Spinto dalla passione, sacrificio e tanta pazienza è soddisfatto del risultato ottenuto. Con questi scatti fotografici Belfiori,conoscitore della fauna selvatica ci incita ad osservare ciò in cui siamo immersi, il ricco patrimonio naturale e faunistico, a proteggerlo, e ad attivarci per conservarlo.

INTRODUZIONE A CURA DI GIOVANNA BRENCI

LE ALI DELLA LIBERTÀ

La fotografia, dalla sua nascita, rappresenta il mezzo espressivo e tecnologico per eccellenza nella riproduzione della realtà. Già alla fine dell’ottocento la diffusione dell’utilizzo della macchina fotografica comportò la crisi di alcuni generi pittorici quali la natura morta, il ritratto, il paesaggio, vale a dire quelli che pretendevano di sfidare la rappresentazione del vero, trasformandosi da semplice strumento, usato perfino dai vedutisti per aumentare la fedeltà e rendere più semplice la realizzazione delle visioni prospettiche dei paesaggi, a vero e proprio mezzo espressivo.

Oggi, la macchina fotografica è diventata strumento alla portata di che troviamo a corredo della maggior parte delle apparecchiature elettroniche usate normalmente. Ciò ha fatto si che ognuno di noi ne possegga una e la usi, forse in alcuni casi abusandone, per fermare immagini e condividerle attraverso piattaforme web e social network. Questo crea non poca confusione, un po’ come se avessimo tutti un pennello in tasca e dipingessimo in maniera compulsiva ogni superficie a portata di mano… Ma dato che non siamo tutti pittori, stando alla medesima logica, non siamo tutti fotografi!

Al di là dell’essere mezzo espressivo ormai ritenuto al pari delle forme d’arte “maggiori”, la fotografia si è sviluppata ed evoluta, sia a livello meccanico sia tecnologico, per soddisfare le esigenze poste delle tante branche del mondo scientifico ma penso anche alla fotografia forense utilizzata come prova nelle aule di tribunali, dal sapore decisamente macabro e documentaristico.

Allo stesso modo la fotografia ha trovato un ruolo importante nel contesto naturalistico, permettendo inquadrature incredibili: da spazi sconfinati fino alla possibilità di entrare in minuscoli particolari.

In questo ambito naturalistico si colloca il lavoro di Tommaso Belfiori che unisce l’amore per la natura a quello per la fotografia. A quest’ultima si appassiona fin da piccolo frequentando nel tempo diversi corsi mediante i quali acquisire tecniche, competenza e confidenza con lo strumento di lavoro. La sua è una fotografia che richiede non solo bravura e preparazione, ma anche un’infinita pazienza: aspettare il momento giusto, rimanere fermo per tempi molto lunghi per arrivare all’attimo in cui premere il pulsante e fermare un uccello in volo, ad ali spiegate facendo sfoggio dei suoi colori e forme. Con i suoi scatti, Tommaso ci pone davanti ad una prospettiva diversa da quella che siamo solitamente chiamati a guardare; se il lato puramente estetico dell’immagine, intesa come opera d’arte pregna di significato e portatrice di concetti e filosofie, viene meno, resta però quello estetico e forse emozionale trasmesso dall’autore nel suo saper cogliere sfumature e particolari della natura e dei suoi abitanti, tralasciati dai nostri sguardi poco allenati e impazienti.

CUTSTYLE Parrucchieri | Via Eugubina, 2 B/C – 06122 – Perugia | P.IVA 03178920546 © Copyright – Tutti i diritti sono riservati

You may also like...